Scrivi le tue storie per i bambini!

0

Scrivi le tue storie per i bambini

Leggere storie ai bambini è una parte importante del loro apprendimento intellettuale e personale. Attraverso le storie imparano nuove parole, concetti, nozioni e sviluppano anche la loro immaginazione e curiosità.

Vuoi scrivere tu le storie per i tuoi bambini? Tutto ciò di cui hai bisogno è la tua immaginazione e questi pochi passi importanti per costruire una grande storia.

Prima di iniziare a scrivere la tua storia, mettiti nella mente di un bambino. A quali materie sono interessati? Animali, colori, musica, qualche altro argomento?
Quindi, prepara un’introduzione accattivante, pensa a una morale e inizia a creare

Prima di iniziare a scrivere
A quale fascia di età ti rivolgi?

Adatta il tuo stile di scrittura all’età del tuo pubblico di destinazione. Più giovane è il tuo pubblico, più semplice è la tua lingua e più corte dovrebbero essere le tue frasi. Lo stesso vale per la sintassi e la grammatica.

Leggi le storie dei bambini per l’ispirazione.

Prendi qualcosa di ordinario e trasformalo in qualcosa di straordinario

Pensa alla tua vita quotidiana e prendi una delle tue azioni ricorrenti. Andare al supermercato, per esempio. Prendi questa semplice attività e crea una storia straordinaria intorno a questo evento molto ordinario. 

Scegli un tema per la tua storia

Prendi un’idea generale e costruisci la tua storia intorno ad essa. Esplora ampi temi come amore, amicizia, paura, mistero, ecc. Poi, mettiti nei panni di un bambino e cerca di pensare a come, con tutti gli elementi che hai messo insieme finora, lui o lei immaginerebbe una situazione del genere.

Inizia a scrivere

Tutte le storie seguono la stessa struttura: 
•  L’introduzione al personaggio principale
•  L’elemento che mette in moto l’azione
•  L’epilogo

Basa la tua scrittura su questi elementi fondamentali perché sono ciò che ti permetterà di costruire una storia concreta e significativa.

Crea un personaggio con cui i bambini possano relazionarsi

Dai a questo personaggio caratteristiche fisiche e psicologiche specifiche. Capelli piccoli, biondi, allegri, sportivi…

Se hai difficoltà con la creazione del tuo personaggio principale, non esitare a trarre ispirazione da una persona reale o da un personaggio dei cartoni animati, ecc.

Quale sarà il tuo elemento che mette in moto l’azione?

Per rendere la tua storia dinamica, devi includere un elemento inquietante. Non deve essere un problema o qualcosa di negativo. Deve solo essere qualcosa che toglie il tuo eroe dalla sua “routine quotidiana”.

A seconda della lunghezza della tua storia, puoi includere più di un elemento inquietante.

Quale sarà l’epilogo della tua storia?

La fine della tua storia implica che tutto torni alla normalità? O implica che l’elemento scatenante diventa parte della vita quotidiana dell’eroe? Un’altra opzione? In ogni caso, la fine della tua storia porterà a un ritorno alla normalità?

Quando hai questi elementi, crea una bozza.

Questo ti permetterà di gettare le basi, di eliminare elementi che sembrano superflui, di aggiungere altri elementi che ti vengono in mente.

Lascia stare il tuo racconto per un po’ e tornaci qualche giorno dopo per avere il tempo di fare un passo indietro dalla scrittura e migliorarlo se lo ritieni necessario.

Una volta completati tutti questi passaggi, avrai la tua storia originale nelle tue mani!

Sentiti libero di aggiungere immagini e/o suoni e, soprattutto, divertiti a leggerlo ai (tuoi) bambini!

Bibliografia

https://fr.wikihow.com/%C3%A9crire-une-histoire-pour-enfants
https://www.whisperies.com/blog/whisperies-creer-histoire-pour-enfants/
https://lespionnieres.org/inventer-histoires-enfant/

News

Cari bambini e bambine, a Settembre inizierete la classe prima! Siete pronti? È ora di preparare tutto l’occorrente! In allegato l’elenco del materiale Materiale classI prime Tempo Pieno XXV Aprile Materiale classe prima Tempo Antimeridiano XXV […]

Leggi di più

Cari genitori e alunni, siamo lieti di informarvi che i LABORATORI gratuiti del Piano Estate, rivolti a tutti gli alunni che hanno frequentato la Scuola Primaria, si terranno nei plessi di XXV Aprile e Don Bosco […]

Leggi di più